Comune di Cervara di Roma
 

Canali d'accesso. Menu Canali d'accesso terminato.
Scultura

Sei in: Home » Museo » la montagna d'europa dedicata alla pace
Sei in: Home » Museo » la montagna d'europa dedicata alla pace

Museo

La Montagna d'Europa dedicata alla Pace

Cinquant’anni fa Raphael Alberti coniò per Cervara l’espressione poetica “scultura nel cielo”.  Il grande poeta carpì il segreto del Mons Cervaria, che non è solo il luogo in cui sorge il Borgo medievale più alto del Lazio, ma ne è le sue fondamenta. La roccia infatti accoglie le strade ed i vicoli, modella i sottopassaggi e gli scalini, fino ad entrare nelle case, nelle cantine, a diventare pareti, tetti, pavimenti.
La Montagna della Pace è questo luogo unico che domina la Valle dell’Aniene, attirando e ispirando negli ultimi tre  secoli artisti di fama internazionale e che a partire dagli anni ‘80 è stato laboratorio di ricerca per lo scultore Vincenzo Bianchi. L’artista di FontanaLiri qui ha potuto esprimere al meglio la sua poetica: “La Nuova Primitività non è aggressività barbarica, dai confini limitati, ma comunione, simbiosi tra Essere e Cosmo, tesa verso nuovi, più ampi confini, dove l’uomo possa trovare maggior saldatura tra uno spazio interno ed uno spazio esterno”. 
Bianchi, insieme ai suoi allievi dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, invitato dal Sindaco Rossi e dall’Amministrazione comunale nel 1984 ha iniziato a  dare vita ai monoliti di travertino della “Scalinata degli Artisti”, plasmando la roccia con forme antropomorfe e ispirate al mito “…che attraversano il tempo ed anzi lo superano dalla preistoria alla conquista del cosmo”.  la scalinata degli artisti con le sue sculture conduce a Cervara attraverso un percorso ascendente e discendente come il procedere incerto e faticoso della conoscenza. Era in nuce l’idea di un Museo che avesse tra i suoi obiettivi quello di esporre opere d’arte dei più grandi artisti contemporanei, con l’intento di sviluppare un concetto che facesse dell’arte uno strumento per fini sociali: l’Arte per la Pace. Tra i numerosi firmatari del manifesto costitutivo del Museo, sotto lo slogan “Favorire la pace e la fratellanza tra i popoli” c’è anche il premio nobel Carlo Rubbia a testimonianza della diversità e prestigiosità dei contributi.
Il progetto Arte per la Pace ha continuato a modificare Cervara a più riprese. Nel 1986 l’alta parete che fa da sfondo scenografico alla piazza centrale del Borgo venne avvolta dalle nuvole di polvere di scalpellini e frullini che modellarono per giorni la roccia fino a quando non ne trassero una grande opera scultorea: due pagine, l’ex libro pacis, descrivono da un lato figure di una umanità costretta a convivere con la guerra e la violenza e dall’altro i miti del riscatto su cui svetta tra i molti l’Icaro del volo umano che tenta di svincolarsi dalla materia proteso con un urlo verso l’abisso della Valle che la montagna domina.
Nel ’91 fu portata a termine un’altra impresa di enorme difficoltà per la posizione della parete, per la qualità della pietra e per l’organizzazione logistica che richiedeva la messa in opera di ponteggi sospesi nel vuoto. Grandi maschere di pietra, fantastiche rappresentazioni di corpi celesti affiorarono dalla roccia che fa da fondamenta alla rocca medievale, la stessa che mille anni prima fu costruita dai monaci benedettini ispirati dal progetto del giovane Santo, oggi Patrono d’Europa, che a pochi chilometri da qui, nel monastero di S. Clemente a Subiaco, costruiva il suo progetto: il monachesimo, l’Europa e la Sua Pax. 
Da allora e definitivamente la roccia della Pace divenne la Montagna d’Europa dedicata alla Pace.
Nel 96 e nel 97 numerose altre sculture si aggiungono al corredo di uno dei più ricchi e straordinari Musei all’aperto, un esperienza di visita avvolgente e labirintica che il visitatore vive tra il silenzio della Valle e il fruscio dei lecci, le cui radici percorrono le fenditure delle rocce e fanno da cornice ai rilievi scultorei. 

Galleria fotografica

 

NB: Cliccate sull'immagine desiderata per visualizzarla nelle dimensioni reali.


 
Fine dei contenuti della pagina

Sito ufficiale del Comune di Cervara di Roma

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

Via Giuseppe Verdi, 9 - 00020 - Cervara di Roma (RM)
Tel. 0774-828715 - Fax 0774-828762
C.F.: 86000210582

Realizzazione ImpresaInsieme S.r.l. Proxime S.r.l.